Come scegliere il dentista di fiducia

dentista

Con la salute non si scherza. Questo vuol dire che, quando si tratta di scegliere il dentista, è bene non risparmiarsi per quanto riguarda il tempo e la dedizione spesi a trovare il professionista giusto.

Se sei qui, significa che stia cercando qualche consiglio per ottimizzare il risultato della tua ricerca. Sappiamo bene che non è facile trovare il dentista migliore per le proprie esigenze. Questo vale soprattutto se si cerca in contesti urbani di grandi dimensioni.

Trovare un dentista a Roma e a Milano significa avere a che fare con un ampio numero di alternative. Lo stesso ragionamento si può applicare alla ricerca di un dentista a Bari, a Firenze o a Bologna.

La concorrenza tra professionisti è alta e, in molti casi, questo disorienta il paziente. Per questo motivo, leggere i consigli che abbiamo preparato per te potrebbe rivelarsi molto utile.

Come trovare il dentista più adatto alle proprie esigenze.

Quando si tratta di scegliere il dentista migliore possibile, è necessario ricordare l’importanza di partire dalle basi. Questo significa, in concreto, controllare che il professionista selezionato sia regolarmente iscritto all’Ordine dei Medici e all’Albo degli Odontoiatri.

Una volta accertato questo aspetto, si può stare un po’ più tranquilli. Di sicuro la persona su cui si stanno prendendo informazioni ha alle spalle un percorso di studi riconosciuto e legale.

A questo punto si può passare a uno step successivo, ossia il controllo del sito. Al giorno d’oggi, la maggior parte degli studi dentistici ha un sito. Come già ricordato, non è davvero il caso di risparmiarsi per quanto riguarda il controllo dei dettagli. Ciò vuol dire, in concreto, passare in rassegna tutte le specifiche relative ai profili dello staff, in modo da accertarsi della specializzazione dei singoli professionisti.

Attenzione all’igiene

Proseguendo con i consigli utili quando si tratta di scegliere il dentista migliore per le proprie esigenze parliamo della questione dell’igiene. I professionisti in questione devono seguire regole precise da tale punto di vista. Se si ha intenzione di stare tranquilli, nessuno vieta di chiedere al professionista di visitare lo studio.

Se proprio non ci si riesce, un segnale indubbiamente valido degli ottimi standard di servizio è il possesso di certificazioni come la ISO 9001. Nei casi degli studi che l’hanno ottenuta, sul sito ufficiale è possibile trovare i riferimenti in merito (di solito si trovano nel footer, ossia in fondo alla home page).

Diffida delle prime visite gratuite

Un’ulteriore dritta per chi vuole scegliere un dentista perfetto riguarda il fatto di diffidare delle prime visite gratuite. L’incontro conoscitivo durante il quale il dentista si informa su chi ha davanti non è una passeggiata. Il professionista mette in gioco le sue competenze e per queste deve essere pagato.

La prima visita gratuita, fatti salvi casi speciali di persone con poche capacità economiche, viene spesso utillizzata come specchietto per le allodole per convincere il cliente a richiedere le cure successive.

Soprattutto quando si ha a che fare con percorsi curativi lunghi, la prima visita è cruciale e rappresenta il punto di partenza per la costruzione di un’alleanza tra paziente e medico. La suddetta non può prescindere da un adeguato compenso al professionista.

L’importanza del preventivo

Tra i capisaldi da considerare quando si punta a scegliere un dentista di fiducia, è fondamentale citare l’importanza del preventivo. Dopo la visita conoscitiva, il professionista deve fornire al paziente sia un piano terapeutico dettagliato, sia un preventivo in cui nulla deve esssere lasciato al caso. Senza questi documenti è impossibile parlare delle basi per un rapporto serio tra dentista e paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.