Come scegliere gli specchi per l’arredamento di casa

specchi da parete

Il ricorso agli specchi è un trucco a cui si affidano molti interior designer per migliorare o valorizzare l’aspetto di un appartamento. Che si tratti di specchi da parete o di modelli differenti, questi complementi di arredo sono pressoché indispensabili in un’abitazione, in quasi ogni ambiente: non solo il bagno e la camera da letto, ma anche l’ingresso, il soggiorno, e così via. Uno specchio è in grado di mettere in risalto lo stile del contesto in cui viene inserito e abbina alla funzione decorativa quella pratica. In una stanza di dimensioni contenute, inoltre, contribuisce a far sembrare gli spazi più ampi, e quindi migliora la vivibilità dei locali.

I pregi degli specchi

Come noto, infatti, gli specchi determinano un effetto ottico in virtù del quale la percezione dello spazio risulta aumentata, e gli ambienti sembrano più ariosi e grandi. Tuttavia, è molto importante prestare la dovuta attenzione alla luce riflessa: ecco perché la scelta del punto in cui lo specchio sarà collocato non può essere sottovalutata, ma – anzi – deve essere studiata con grande cura. Si ha a che fare, infatti, con un elemento riflettente che potrebbe non essere adatto in specifici angoli di un’abitazione o addirittura essere fonte di problemi.

Dove non bisogna mai mettere uno specchio

A tal proposito, uno specchio non dovrebbe mai essere collocato davanti a una finestra, dal momento che i raggi del sole potrebbero dare origine, a causa dei riflessi, a giochi di luce non proprio gradevoli. Piuttosto è consigliabile mettere questo complemento di arredo in fondo a un corridoio, proprio per approfittare della sua capacità di far apparire gli spazi più vasti: così il corridoio sembrerebbe, a seconda dei casi, più largo o più lungo.

In camera da letto

Uno specchio di dimensioni abbastanza grandi è una costante piuttosto diffusa in camera da letto. Questo, d’altro canto, è l’ambiente in cui ci si prende cura di sé stessi, del proprio corpo e della propria bellezza. C’è bisogno, quindi, di uno specchio che consenta di vedere bene come si è truccati o come si è vestiti, anche in vista della scelta del look da sfoggiare quando si esce di casa. Non è da sottovalutare l’importanza di poter osservare la propria figura intera, ma al tempo stesso lo specchio per cui si decide di optare deve costituire un elemento di design e decorativo. Ecco perché è utile dare un’occhiata anche alla cornice. Ci sono specchi che devono essere appesi e altri che, invece, possono essere solo appoggiati alle pareti: a dir la verità negli ultimi tempi la seconda soluzione si è diffusa sempre di più.

Come scegliere lo specchio per il bagno

Il bagno è la stanza in cui la funzione decorativa dello specchio deve cedere il passo alla praticità. Per fare in modo che esso svolga il proprio compito al meglio occorre gestire con intelligenza l’illuminazione, per esempio prevedendo la presenza di due o tre faretti nella parte superiore. Prendere le misure prima di un acquisto può apparire superfluo, ma in realtà è indispensabile per evitare di commettere errori o addirittura spendere soldi inutilmente.

Comprare mobili e specchi su Internet: i vantaggi offerti da Kasa-store

Chi naviga sul sito www.kasa-store.com ha la possibilità di trovare un ampio e variegato assortimento di soluzioni di arredamento (tra cui gli specchi da parete), e in più può usufruire di molteplici servizi extra, dal rendering alla disponibilità di un interior designer. Ma non è tutto, perché i clienti dell’e-commerce possono richiedere anche il trasporto e il montaggio di ciò che acquistano. Ovviamente tutti i preventivi sono personalizzati e stilati su misura in base alle richieste e ai bisogni espressi. In più, la spedizione degli arredi è gratuita, all’insegna della massima convenienza economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.