Assicurazione viaggio: cos’è e come scegliere la migliore

Quando ci si mette in viaggio, spesso lo si fa per una finalità vacanziera. In genere si parte con molto entusiasmo, perché intraprendere la possibilità di un viaggio è sempre un evento che rende felici. È logico, però, che anche un evento così positivo può comportare degli inconvenienti che possono mettere a rischio la nostra vacanza. Ecco quindi che ci viene in aiuto l’assicurazione viaggio. Scopriamo in che cosa consiste, come fare e quali criteri tenere in considerazione per scegliere la migliore.

Che cos’è l’assicurazione viaggio

Presta molta attenzione e valuta l’assicurazione viaggio migliore. Un’assicurazione per il viaggio si può rivelare in tanti casi molto importante, perché è proprio il mezzo giusto per coprire eventuali danni e spese in caso di diversi inconvenienti che si possono verificare durante la vacanza. Stiamo parlando per esempio di smarrimento di bagagli, di annullamento del viaggio o di eventuali problemi di salute in cui possiamo incorrere.

Anche le stesse agenzie di viaggio sono solite proporre delle polizze per il viaggio che comprendono diversi elementi, come la copertura sanitaria, specialmente nel caso in cui la destinazione di viaggio è rappresentata da una meta all’estero.

Le polizze per la copertura sanitaria per il viaggio prevedono anche dei risarcimenti in caso si debbano affrontare delle cure, delle degenze in ospedale o nel caso sia necessario assumere dei farmaci.

Inoltre, comportano condizioni speciali se ci si ammala o se si è vittime di un infortunio durante il volo o in alcune zone in cui non si trovano primi soccorsi per la cura dei malati. In ogni caso i tipi di danni previsti sono differenti e le varie assicurazioni sono personalizzabili in base alle esigenze dei clienti.

Come scegliere una polizza viaggi

Ciascuno, nella scelta della propria assicurazione viaggio, deve tenere conto delle personali necessità. Per esempio, chi viaggia in aereo può premunirsi contro lo smarrimento dei bagagli o, per fare un altro esempio, chi ha bambini piccoli può tutelarsi nel caso in cui abbia la necessità di annullare il viaggio, come può accadere se all’ultimo momento i bambini si ammalino.

Per scegliere la polizza migliore teniamo sempre presenti alcune considerazioni. Se si parte per una vacanza singola, meglio stabilire una polizza viaggio specifica per quel determinato tipo di vacanza.

Se invece si opta per più partenze nel corso dell’anno, anche per risparmiare sarebbe meglio stipulare una polizza annuale. Da valutare anche da parte dei giovani le compagnie assicurative che propongono delle assicurazioni per coprire eventuali complicanze nei periodi di tirocinio o di studio che si svolgono all’estero.

È meglio esaminare in maniera attenta tutte le caratteristiche di ogni proposta e soprattutto considerare anche i massimali delle coperture. In caso di viaggio possono essere garantiti responsabilità civili, rimborso spese di ricovero, ci può essere l’assistenza in viaggio e può essere prevista anche un’assistenza legale.

Alcune compagnie prevedono anche una polizza specifica per vacanze rovinate dal maltempo. Queste polizze in particolare possono essere molto utili se si viaggia per raggiungere un luogo all’estero caratterizzato dal manifestarsi di perturbazioni improvvise.

Molto importante è considerare anche le clausole presenti nelle assicurazioni viaggio, soprattutto bisogna guardare se ci sono delle clausole d’esclusione che potrebbero penalizzare alcune categorie di viaggiatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.