Rame: tra arredamento e design per una casa alla moda

Il rame è un meraviglioso materiale utile per l’ideazione di oggetti peculiari, dal momento che offre infinite possibilità per la lavorazione sia allo stato puro che come leghe come ottoni e bronzi. Di gran lunga malleabile, duttile e duraturo, dà un ampio ventaglio di colori, che passano dal rosso al marrone fino al verde: misto all’oro è il solo metallo colorato.

La sua grande identità e la sua tradizione sono perfette per mischiarsi al suo potenziale tecnico ed estetico, così sia gli architetti che i designer contemporanei lo gratificano andando a creare oggetti d’avanguardia.

In più, il rame è un antibatterico naturale, che risulta riciclabile al 100% e molto duraturo: il suo utilizzo ha massimo rispetto dei criteri di sostenibilità, elementi chiave nella scelta dei materiali ecocompatibili.

Mobili, ornamenti, sedie, cornici, lampade, maniglie, ante, placche, tende, rubinetti, radiatori, pentole e accessori per la cucina, la sua bellezza si usa per tutto l’arredamento già presenti nelle nostre case.

Rame: un mix tra arredamento e design

La bellezza degli oggetti intorno a te è data dal rame, che rappresenta il perfetto design per interni e arredamento moderno.

Il rame e le sue leghe come l’ottone si apprezzano in tutta la totalità nell’arredamento: maniglie, pomelli di porte, serramenti, complementi d’arredo e altri accessori, ma anche i set da bagno e la rubinetteria.

Il rame è sinonimo di bellezza, e di “personalità”, oltre ad essere lo sposo perfetto per i colori, grazie anche alla sua durata rimodella il modo di concepire il design. Ha una tradizione plurimillenaria e proprietà tecnologiche, che si mischiano per regalare prodotti innovativi e alla moda.

Oggi il rame sta vivendo un periodo di grande rilievo, attirando l’attenzione di designer, decoratori e architetti, come ogni cosa però prima o poi potrebbe stancare la nostra vista. Beh in tal caso non c’è problema. Basta cercate su internet un’azienda di “compro rame Milano o di qualsiasi altra città et voilà. Avremo subito dei professionisti che ritireranno gli oggetti in rame che intendiamo vendere e che provvederanno a smaltirlo riciclandolo nel rispetto dell’ambiente

Rame: il metallo scelto dai designer della nuova era

Molti sono i designer che oggi optano per il rame grazie al fascino della sua lucentezza e della sua colorazione calda: tra questi Giacomo Ravagli e Avni Sejpal, mentre David Derksen e Piet Hein Eek hanno messo a frutto la capacità sorprendente del rame.

Il fascino del rame esiste anche grazi alla molteplicità di variazioni di colore e di ossidazioni che il suo invecchiamento mette in risalto: un gruppo di lavori illustra proprio la volontà di alcuni designer di volere ideare degli oggetti in rame non trattato, che danno prova di una “propria vita” e che, nel variare colore nel tempo, saranno pronti a raccontare una storia o di rivelare la loro bellezza.

L’uso del rame per il suo valore estetico in fondo era già in antichità legato alla produzione di gioielli: oggetti pregiati sono quelli per esempio che ha progettato e realizzato Giorgio Vigna.

La preziosità del rame si lega pure al suo reale valore economico: lo dimostra l’opera 27 kg of Copper, 2009 di Martí Guixé, risultato della riflessione del designer in tale ambiente. Il rame non è soltanto usato per le proprie qualità, ma come il metallo che prende valore nel tempo.

Il design è da sempre legato alla realtà del mondo produttivo ed è collegato a doppio filo all’evoluzione della tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.