Per quale motivo la gente ancora “gioca in borsa” ?

By | 29 novembre 2017

Cos’è la Borsa? Cosa sono le azioni? E come si acquistano? Sono queste solo alcune delle domande che si pongono di norma coloro che, per la prima volta, maturano la decisione di investire sui mercati finanziari. Per una piena comprensione delle dinamiche che regolano i mercati finanziari, così come emerge dalla fonte investireinborsa.org , ci sono molti aspetti da valutare e da approfondire considerando che, rispetto al passato, chi investe può operare sempre e comunque in piena autonomia.

Basta infatti avere un PC da tavolo, un notebook, un tablet oppure uno smartphone connesso ad Internet per poter accedere ai mercati azionari sempre ed in ogni momento, e sempre in rigoroso tempo reale attraverso le piattaforme di trading online. Al riguardo è lecito chiedersi per quale motivo la gente ancora “gioca in borsa”, ma la risposta è ovvia in quanto il mercato azionario, a fronte dei relativi rischi che in ogni caso bisogna inevitabilmente assumersi, è quello che storicamente offre le migliori opportunità per far crescere e per far rivalutare il capitale.

Giocare in Borsa investendo sulle piazze azionarie

Gli investitori residenti in Italia, inoltre, per investire in Borsa hanno la possibilità di aprire e di chiudere le posizioni non solo sulle azioni che sono quotate sulla piazza azionaria milanese, ovverosia a Piazza Affari, ma anche su quelle dei mercati azionari di tutto il mondo a partire dagli Stati Uniti e passando per i mercati asiatici e per le altre piazze azionarie europee, da Madrid a Francoforte e passando per Parigi e Zurigo. Nello scegliere i migliori titoli su cui investire, l’obiettivo del trader è quello di ottenere un guadagno dato dalla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Più ampio è l’orizzonte temporale di investimento, minore per l’investitore sarà il livello di rischio da gestire per quel che riguarda una delle componenti che è sempre presente sul mercato azionario, la cosiddetta volatilità.

Come gestire la volatilità sui mercati azionari

Il trader che in Borsa riesce a guadagnare, rispetto invece a quello che si trova a dover gestire delle perdite, è proprio quello che è capace di presidiare i rischi strettamente legati all’oscillazione dei prezzi sul mercato. A differenza di chi, mentendo, afferma di avere in mano metodi infallibili per investire in Borsa, in realtà sui mercati azionari l’imprevedibilità molto spesso regna sovrana in quanto nessuno è in grado di conoscere e di prevedere con certezza assoluta il futuro. Per ridurre i rischi, di conseguenza, il trader deve essere sempre informato, deve studiare e deve analizzare in continuazione l’andamento dei mercati finanziari, così come deve pure dotarsi di strumenti che siano adeguati per affinare delle tecniche di investimento facendo in particolare leva su quelle che sono le basi ed i principi dell’analisi tecnica.

Di conseguenza, prima di aprire le posizioni sull’azionario occorre necessariamente fissare i propri obiettivi di investimento non solo a livello temporale, ma anche in termini di rendimento da ottenere e di perdita massima che l’investitore è in grado di sopportare evitando, possibilmente, che uno o più trade aperti possano erodere ed intaccare in breve tempo l’integrità del capitale iniziale che si ha a disposizione. In altre parole, come negli sport come il calcio, anche in Borsa è importante guadagnare, ovverosia fare gol, ma prima di tutto è importante non subirlo, il che significa che solo riuscendo a schivare le perdite si possono ottenere profitti dalla compravendita di titoli azionari.

Nessuno tra l’altro nasce con la capacità di saper investire in Borsa, e di guadagnare, dato che l’obiettivo si raggiunge solo iniziando come trader in erba, e diventando poi degli investitori esperti. Non tutti riescono a diventarlo, ma per riuscirci in ogni caso serve tempo, in quanto bisogna maturare la necessaria esperienza, e servono studio ed applicazione leggendo libri, studiando manuali in pdf ed anche partecipando a corsi organizzati da trader professionisti. In più, per fare pratica senza rischi si possono ure utilizzare i simulatori di trading in Borsa che sono gratuiti e che permettono di operare realmente sui mercati con denaro virtuale e, quindi, senza correre rischi di natura finanziaria.

Tra i simulatori gratuiti di trading online più utilizzati c’è quello di Borsa Italiana. Trattasi, nello specifico, di ‘Borsa Virtuale’ che permette di ‘giocare in borsa’ partendo da un capitale di 10mila euro virtuali per ogni portafoglio in gestione e con un numero massimo di cinque portafogli per ogni utente registrato. Il simulatore online Borsa Virtuale di Borsa Italiana S.p.A. permette di aprire e di chiudere posizioni su tutti gli strumenti finanziari che sono quotati a Piazza Affari, e di scegliere e fissare per ogni trade aperto il prezzo, la quantità e la data della singola operazione. Inoltre, nel simulare realmente l’attività di trading online, con Borsa Virtuale, come in un vero portafoglio titoli, le commissioni e gli aspetti fiscali vengono gestiti in automatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − 2 =