Offerte luce e gas: risparmio maggiore con le tariffe del mercato libero

offerte luce e gas

Già a partire dal mese di maggio 2019, tutti coloro che hanno un contratto di maggior tutela per la luce ed il gas hanno iniziato a ricevere comunicazioni sul termine dello stesso.

Il servizio di maggior tutela, infatti, andrà ufficialmente in pensione nel mese di luglio 2020 e tutte le utenze verranno trasferite sul mercato libero. Il proprietario dell’utenza potrà scegliere quindi di restare con lo stesso fornitore oppure di cambiare operatore e giovare delle migliori offerte luce e gas presenti sul mercato.

Dalla maggior tutela al mercato libero: cosa cambierà

Al momento, per quanto riguarda la luce ed il gas, in Italia coesistono due tipi di mercati: quello libero e quello di maggior tutela. A partire da luglio 2020, quest’ultimo non esisterà più e tutte le utenze registrate passeranno obbligatoriamente al mercato libero.

Ovviamente, per portarsi avanti è possibile effettuare tale passaggio sin da subito ed approfittare così delle offerte luce e gas, anche combinate, in modo da cominciare già a risparmiare con il mercato libero.

Per tutti gli utenti che decideranno fino all’ultimo di rimanere nel mercato di maggior tutela, è bene sapere che verranno trasferiti al mercato libero dello stesso fornitore quando il primo cesserà di esistere.

I vantaggi del mercato libero

Ma, a conti fatti, quali sono i vantaggi del mercato libero rispetto al servizio di maggior tutela? Vediamoli insieme:

  • il passaggio è completamente gratuito e non prevede interruzioni di fornitura o interventi tecnici;
  • le tariffe del mercato libero sono molto più convenienti rispetto a quelle regolamentate e spesso includono dei servizi esclusivi come sconti, programmi loyalty ed offerte dedicate;
  • nel servizio di maggior tutela le tariffe variano ogni tre mesi rendendo, di fatto, imprevedibile la spesa della bolletta;
  • le offerte luce e gas del mercato libero sono sempre a prezzo bloccato per un anno e il cliente può decidere di cambiare fornitore in qualsiasi momento;
  • si calcola che un utente tipo può risparmiare fino a 250 Euro all’anno passando dal mercato tutelato a quello libero;
  • i clienti del mercato tutelato non possono mai avere lo stesso fornitore per la luce ed il gas. Con il mercato libero, invece, è possibile sottoscrivere offerte dual per un maggior risparmio e semplicità di gestione.

Come passare al mercato libero

Passare al mercato libero è molto semplice: è sufficiente scegliere l’offerta più conveniente e fornire alla nuova società alcune informazioni quali i dati anagrafici dell’intestatario, il codice POD per l’energia elettrica ed il codice PDR per il gas, indirizzo di fornitura e fatturazione (se diversi tra loro), email e IBAN per l’addebito automatico della bolletta.

A questo punto il nuovo fornitore si occuperà di effettuare tutte le operazioni di passaggio e potrai iniziare a risparmiare entro pochi giorni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.