Handicap: che cos’è e come utilizzarlo nelle scommesse online

Uno dei metodi di giocata largamente diffuso, soprattutto tra i giocatori più esperti, è quello dell’handicap. L’handicap, per definizione, “Nelle corse di cavalli e anche in altri sport, riguarda il ribaltamento del risultato dell’evento partendo da una condizione di svantaggio.”. In altre parole punta a stabilire, dato un determinato svantaggio numerico, quale sarà la squadra vincitrice o perdente all’interno di una determinata scommessa. Le varianti dell’handicap sono molteplici, e le strategie di utilizzo sono piuttosto complesse per uno scommettitore alle prime armi o ancorato a certi sistemi di gioco e ogni bookmaker li mette bene in evidenza.  Inoltre è molto importante scegliere con cura dove scommettere, per esempio bisogna consultare una lista dei bookmakers AAMS con bonus e quote migliori.

Handicap europeo

La prima variante di handicap è anche la più semplice. Si tratta dell’handicap europeo, un sistema che permette – virtualmente – di calcolare un vantaggio o uno svantaggio. Prendiamo in considerazione l’handicap europeo con un esempio concreto: Inter-Juventus si gioca con un handicap di 0:1.

In questo modo, bisogna considerare il vantaggio virtuale della Juventus che, prima dell’inizio del match, sarà in vantaggio per 1-0. E’ chiaro, quindi, che il tipo di scommessa va impostata in questo senso: se si vuol giocare l’1 dell’Inter partendo da un handicap di 0:1 bisognerà considerare che i nerazzurri sono virtualmente in svantaggio di un gol, e che per soddisfare la giocata dovranno vincere con almeno 2 gol di scarto. Se la partita dovesse finire 1-0 la scommessa andrebbe persa, perchè, ai fini dell’handicap, questo è un pareggio. Per chi volesse approcciarsi all’handicap è consigliato questa specifica variante, partendo, magari, da avvenimenti semplici dove si pensa che una delle due squadre possa vincere con molti gol di scarto.

Handicap asiatico e le sue diverse varianti

L’handicap asiatico è più complesso, anche alla luce delle sue diverse varianti, e ci sarà bisogno di più di un semplice esempio per spiegarlo al meglio. Originario dell’Asia, come suggerisce il nome stesso, esso si propone di eliminare quanto più possibile le occasioni in cui si verifichi un pareggio: non è un calcolo certo, in alcuni casi, per questo motivo lo scommettitore ha sempre la possibilità di veder rimborsata la sua giocata qualora, nel computo finale, il risultato risulti essere pari.

Le due tipologie più gettonate sono quelle della media dei gol, sia in frazione che intera. Per quanto riguarda la prima, essa si basa sulla presenza del “mezzo gol”, che elimina ogni possibilità di pareggio e prevede solo un vincitore. Considerando ancora l’esempio di Inter-Juventus, teniamo bene a mente l’avvenimento con un handicap -0.5/0.5. La Juventus partità con mezzo gol di vantaggio in più rispetto all’Inter: che vinca o pareggi, dunque, risulterà vincitrice nel computo della giocata (se la partita dovesse finire 1-1, ad esempio, la Juventus conserverebbe il suo mezzo gol di vantaggio). L’unica opportunità per lo scommettitore che punta sull’Inter, dunque, è che la formazione nerazzurra vinca la partita, con qualsiasi risultato.

Lo stesso sistema può essere pensato con la somma dei gol non frazionata: ancora una volta Inter-Juventus, con un handicap -1/1. L’unica possibilità di vittoria, se si punta sull’Inter, è la vittoria dei nerazzurri con due gol di scarto. Nel caso in cui la Juventus pareggi o vinca si perderà la propria scommessa, mentre in caso di vittoria con un gol di scarto la giocata verrà annullata, perchè risulterebbe in pareggio. Altre due tipologie di handicap asiatico sono quelle del quarto di gol e zero. La prima è un’unione tra le prime due tipologie di handicap, mentre la seconda è un semplice testa a testa che rimborsa il pareggio e fa vincere solo in caso di vittoria della squadra scelta.

Strategie e consigli di utilizzo dell’handicap

Utilizzare un handicap non è assolutamente semplice né per tutti. Ribadendo che il tipo di scommessa viene, di solito, utilizzata soltanto dai più esperti, è bene pensare quanto più possibile alla giocata che si sta per effettuare con handicap. Solo attraverso uno studio ponderato, soprattutto nel caso di utilizzo di handicap asiatico, si può arrivare a una vittoria. Quando si avrà dimestichezza con gli handicap si può addirittura giocarli in maniera combinata, per avere più margine di vincita o possibilità di vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.