Estrattori di succo, quale modello è il migliore?

Potrebbe sembrare strano, ma esiste un numero sempre maggiore di persone che pensano alla loro salute ogni giorno, bevendo estratti di frutta e verdura. Grazie ad hurom, i migliori estrattore di succo presenti sul mercato, è possibile farlo senza grossi problemi in ogni momento della giornata.

Le tipologie di estrattori sono diversi, e possono essere suddivisi nelle seguenti tipologie.

1. Estrattori di succo a centrifuga

Sono il modello più tradizionale e più comune. Questo tipo di estrattore, di norma ha una lama metallica che ruota molto velocemente e spinge la polpa all’interno del contenitore verso una rete metallica. Il succo e lo scarto, sono quindi separati in due diversi contenitori. Il punto negativo di questo tipo di elettrodomestico, è che la lama ruota a forte velocità e quindi scalda il composto. L’aumento della temperatura, distrugge alcuni degli enzimi che sono presenti nella frutta e nella verdura. Il calore, inoltre, ossida quelle sostanze nutritive che gli estrattori di succo a freddo permettono di mantenere all’interno dei composti che producono.

2. Estrattori di succo a freddo

Questa tipologia di estrattore, che lavora frutta e verdura grazie ad un movimento rotatorio molto lento, permette di ottenere un estratto ricco di sostanze nutritive. Oltre ad ottenere un prodotto di maggiore qualità, questo tipo di estrattore è in grado di spremere nel migliore dei modi la frutta e la verdura. La cloache presente all’interno del suo cestello, è studiata per spremere nel migliore dei modi ogni alimento che è inserito.

È opportuno acquistare un estrattore a centrifuga, se si utilizza il succo principalmente per cucinare, cuocere o altri processi dove il calore sarà una parte del trattamento. Se si è interessati ad assimilare parte delle fibre presenti e si vuole risparmiare dei soldi.

Al contrario, si può acquistare un estrattore di succo a freddo, se è importante mantenere tutti i principi attivi presenti negli alimenti. Inoltre, se il succo si consuma a temperatura ambiente e non si surriscalda questo è l’elettrodomestico più indicato. In molti casi, il prezzo di acquisto di uno di questi estrattori è superiore a quello di un normale estrattore.

La differenza tra le due tipologie di estrattori sono molte, e naturalmente possono confondere le persone interessate ad acquistare uno dei due modelli. Per non fare un errato acquisto, è bene decidere con calma e scegliere il modello che meglio si adatta alle proprie caratteristiche.

Per assimilare la maggior parte delle sostanze nutritive presenti all’interno dell’estratto di succo, è bene consumarlo entro mezz’ora dalla sua preparazione. Prima di intraprendere un drastico cambio alla propria dieta, è sempre bene chiedere delle informazioni al proprio dietologo o medico curante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 1 =