0 Carrello
Il tuo Carrello è vuoto.

Se già disponi di un account, accedi.

Modifica il carrello (0 articoli)
Login / Registrati
Cerca
Libri o eBook, scegliere non è mai stato così facile
Spedizione in Italia a soli € 2,30 con corriere espresso 24h! GRATUITA per ordini di almeno € 19,00

Agata, la volpe e l'uomo nero

Illustratore Brunella Baldi
Angela Nanetti

Disponibilità: immediata

Aggiungi al carrello
-15%
€ 5,87
Listino € 6,90
Editore Motta Junior
48 Pagine

La mamma piange. A farla piangere, confida Agata alla volpe, è l'uomo nero. Chi è Agata, chi la volpe e chi l'uomo nero? Agata è una
bambina come molte, stretta nella morsa di due genitori di cui, uno, l'uomo nero, è il carnefice dell'altra, la mamma, vinta dalla violenza
che quotidianamente la piega. La volpe è un collo di pelliccia-amico immaginario, comprato un giorno al mercato, che Agata ha nominato come confidente. E l'uomo nero, che a volte però sa essere azzurro e gentile, come certi principi, è quel babbo di cui si diceva. Ma è proprio così o è solo un sogno? Angela Nanetti riesce a narrare il tema della violenza in famiglia, tenendosi sempre dentro un'aura emotiva allo stesso tempo intensissima e delicata. Stessa intensità e delicatezza nelle immagini di Brunella Baldi, che danno a ogni personaggio, a ogni sentimento, il giusto corpo.

Collana: BUS - Biblioteca Universale Scolastica
Formato cm: 10,5 x 17
Legatura: Brossura con bandelle
Anno di pubblicazione: febbraio 2012

Ultima stampa: 2012
Lingua/Edizione: Italiano
CM: 56619Z
ISBN - EAN: 9788882793760

Dello stesso autore...

Angela Nanetti

Angela Nanetti è nata a Budrio, in provincia di Bologna. Si è laureata in quell’Università in Storia medioevale e si è quindi trasferita a Pescara, dove ha insegnato a lungo, occupandosi anche di sperimentazione e di ricerca.

Negli anni ’80 ha incominciato a scrivere per ragazzi, esordendo con un libro fortemente innovativo, Le memorie di Adalberto, che nel 1985 ha ricevuto il Premio Andersen – Il mondo dell’infanzia ed è stato tradotto in varie lingue. Da allora sono seguiti molti altri titoli, per età differenti, che hanno avuto premi importanti e numerose edizioni straniere, come Mio nonno era un ciliegio, pubblicato in 21 paesi e finalista allo Jungenliteratur Prize 2002 di Francoforte. 

I suoi romanzi e le sue storie, tradotti in 25 paesi, hanno attraversato molti generi, dal romanzo di formazione a quello storico fino al racconto breve e alle filastrocche. Nel 1995 ha lasciato la scuola per dedicarsi esclusivamente all’attività letteraria. Vincitrice nel 2000 di un altro Premio Andersen, ha ricevuto lo stesso premio come migliore autrice del 2003 e nel 2010 con l’opera Mistral il Premio Pippi per la categoria romanzi editi.
Altre notizie sui libri, i premi, la sua attività su www.angelananetti.it