Cosa serve per emigrare in Canada?

By | 7 dicembre 2017

Il Canada è uno dei paesi in cui i giovani italiani emigrano più volentieri: tante le opportunità lavorative a tutti i livelli, un paese molto sviluppato e una solida e storica comunità di italiani presente nel paese da decenni sono i motivi di questa scelta.

Quale che sia il motivo del vostro soggiorno in Canada dovete comunque organizzarvi al meglio e, innanzitutto, avere i documenti necessari per la partenza, innanzitutto il visto, valido per sei mesi, con il quale potrete muovere i primi paese nel paese nordamericano.

Il visto per raggiungere il Canada si chiama eTA, Electronic Travel Authorization, e si richiede direttamente online tramite i siti specializzati.

L’eTA dura sei mesi, ma utilizzabile entro 5 anni dalla data di rilascio. Con l’eTA il governo canadese riesce a fare un controllo preventivo di chi arriva nel paese, ed è pensato per chi sta organizzando un viaggio in Canada, per lavoro o vacanze, di massimo 180 giorni.

La domanda si fa online ed il modulo richiede tutta una serie di informazioni: dettagli del proprio documento ossia il passaporto, residenza, indirizzo, situazione lavorativa, etc. Possono fare richiesta tutti i cittadini dei paesi esenti da visto, che arrivino via aereo e che dimostrano di avere le disponibilità di denaro per il proprio viaggio ed il soggiorno in Canada.

Tutte le informazioni inerenti alle procedure relative al rilascio dell’eTA sono elencate e spiegate sul sito eTA-Canada.it, dal quale potrete accedere direttamente al modulo per la richiesta dell’eTA.

L’eTA è un documento sufficiente per le vacanze e, in alcuni casi, anche già per lavorare, ad esempio per meeting professionali, corsi di aggiornamento, trattative commerciali. Per lavorare o studiare in Canada invece c’è bisogno di un altro tipo di autorizzazioni.

Visitare il Canada in modo semplice grazie all’eTA

L’eTA è un’ottima soluzione per recarsi nel paese per cercare lavoro, o visitare l’ateneo in cui si vuole studiare, cercare casa e rendersi conto di come funziona la vita in Canada: scuole, sanità, tasse.

Lo si fa velocemente, online, anche se non garantisce l’accesso in quanto il controllo finale ci sarà una volta sbarcati.

Per lavorare in Canada in modo continuativo bisognerà poi percorrere altre strade, principalmente due a seconda se si abbia già un contratto di lavoro o meno.

Se si ha un contratto di lavoro bisogna richiedere un permesso di lavoro, di durata comunque limitata inizialmente, mentre se non si ha un contratto bisognerà dimostrare di essere un lavoratore qualificato, una certa istruzione o esperienza lavorativa, e conoscere la lingua inglese. Per questa tipologia di casi il Canada aggiorna periodicamente una lista di lavoratori di cui ha bisogno e per i quali ci si può candidare.

Non vi resta che richiedere il vostro permesso eTA comodamente da casa, l’unica cosa che dovete avere è una carta per il pagamento e, se avete i requisito, programmare il vostro viaggio in Canada. Come detto il permesso è valido ben sei mesi e lo potete utilizzare entro, cinque anni o, se scade prima, fino alla scadenza del vostro passaporto. Vi conviene prima rinnovare quest’ultimo se è prossimo alla scadenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − 4 =